Dolci, Inverno, Natale, Regionale
Comments 7

Pandolce genovese

 [Genoese flat sweetbread] Scroll for english version

Quest’anno volevo provare a far il panettone con la pasta madre, ma poi cercando un po’ sul web mi sono accorta che non era un operazione molto semplice. Magari ci provo l’anno prossimo. Poi mi è venuto in mente il pandolce genovese, avendo parenti liguri lo mangio sempre e lo trovo molto buono. E’ tra i miei dolci di Natale preferiti insieme al panforte senese. E’ una ricetta molto semplice, non richiede particolari lavorazioni, ne tanto meno estenuanti maratone per farlo lievitare. Si può arricchire anche con gocce di cioccolato o spezie varie, io ho trovato qui una ricetta e l’ho provata con alcune varianti.

pandolce, sweetbread, genovese, uvetta, raisin, canditi, dolce natalizio, natale, christmas

Ingredienti (per due pandolci medi)

  • 200 gr di farina
  • 140 gr di farina integrale
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di olio di riso (oppure 80 gr di burro)
  • 25 gr di lievito di birra fresco
  • 100 gr di uvetta
  • 30 gr di pinoli
  • 30 gr di nocciole
  • 30 gr di cedro candito
  • 30 gr di arancia candita
  • 30 gr di zenzero candito
  • semi di finocchio
  • buccia d’ arancia grattugiata
  • 8 gtt olio essenziale d’arancia
  • un pizzico di sale

Preparazione

  1. Sciogliere il lievito di birra fresco in acqua calda e mescolarlo con la farina bianca. Impastare con cura, riporlo in una ciotola e coprire il tutto con la pellicola trasparente.
  2. Far riposare l’impasto per almeno tre ore, di solito lo metto nel forno spento.
  3. Trascorso il tempo necessario, versare la restante farina e lo zucchero, aggiungendo acqua tiepida se necessario. Unire l’olio, l’uvetta, i canditi tagliati a cubetti, i pinoli, le nocciole tritate e gli ingredienti rimasti.
  4. Mescolare con cura e impastare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. Formare due panetti e porli in una teglia sulla carta da forno. lasciar lievitare per 3-4 ore, fino al raddoppio.
  6. Cuocere in forno preriscaldato per 50 minuti a 180°C, ponendo un pentolino con dell’acqua sul fondo del forno.

Pandolce genovese [Genoese flat sweetbread]


* This year I wanted to try to make the Panettone with sourdough, but after some researches, I realized that it wasn’t a simple operation. Maybe I’ll try again next year.

Then it dawned on me Genoese Pandolce, having Ligurian kindred, I eat it often and find it very good. It’s one of my favorite Christmas desserts along with Panforte of Siena. It a very simple recipe, does not need special processing, much less grueling marathons to make it rise. You can enrich with various spices or chocolate chips, I found a recipe here and I tried it with some variations. Here’s the recipe.

Ingredients (for two sweetbread)

  • 200 gr of flour
  • 140 gr of wheat flour
  • 100 gr of brown sugar
  • 100 gr of rice bran oil (or 80 gr of butter)
  • 25 gr of fresh yeast
  • 100 gr of raisins
  • 30 gr of pine nuts
  • 30 gr of hazelnuts
  • 30 gr of candied citron
  • 30 gr candied orange
  • 30 gr of candied ginger
  • fennel seeds
  • orange zest
  • 8 drops of orange  essential oil 
  • a pinch of salt

Preparation

  1. Dissolve the fresh yeast in warm water and mix it with white flour. Mix thoroughly, place in a bowl and cover with plastic wrap. Let the dough rest for at least three hours, usually I put it in the oven.
  2. After this time, add the remaining flour and sugar, adding warm water if necessary.
  3. Combine oil, raisins, cutter candied fruit, pine nuts, hazelnuts and remaining ingredients.
  4. Mix well and need with your hands until the mixture is smooth.
  5. Form two loaves and place in a baking dish on baking paper. Let rise for 3-4 hours, until doubled.
  6. Bake in preheated oven for 50 minutes at 180 ° C by placing a pan with water on the bottom of the oven.

Related articles

Annunci

7 Comments

    • Sisi penso vada bene lo stesso, controlla dosi e tempo di lievitazione però 😘
      Buona serata ☺️

      Mi piace

  1. Cara Maria,
    grazie di questa ricetta…mi porti indietro nel tempo quando ho vissuto a Genova, città che amo sconfinatamente.
    Amo molto il pandolce, quest’anno farò l’opposto di te, mi spaccherò il capo provando a fare il panettone. Ma la tua ricetta me la salvo 😉
    E no, non ho dimenticato il tuo sformato sto solo facendo un po’ fatica a organizzarmi ma arriva!
    Baci 🙂

    Mi piace

  2. Io anche l’anno scorso mi ero ripromessa che quest’anno ci avrei provato. Ahimè neanche quest’anno il mio forno non avrà la soddisfazione di sfornare un panettone però mi dedicherò ad altre ricette! Il tuo pandolce genovese è fantastico, lasciatelo dire non ha niente da invidiare al classico panettone!

    Mi piace

    • si infatti, a me piace di più del solito panettone 😉
      Ci riproveremo l’anno prossimo allora 😀
      Buona serata

      Mi piace

  3. Pingback: Regali fai da te per Natale [Homemade Christmas gifts] | {LaCaccavella}

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...