Autunno, Carnevale, Dolci
Comments 5

Frittelle dolci di zucca

[Pumpkin sweet fried dough balls] Scroll for english version

Senza friggere che Carnevale sarebbe. In questi giorni siamo tutti un po’ napoletani, famosi per friggere anche le pietre. Non manca certo la fantasia, da nord a sud è un susseguirsi di castagnole, frittole, ciambelle, chiacchiere e frittelle. Tutti uniti da un unica mania, la frittura. Naturalmente non potevo esimermi, soprattutto con la fantastica scusa del Carnevale. La ricetta è stata ispirata delle graffe napoletane, grandi ciambelle fritte preparate con le patate. Buonissime, soffici e profumate, da provare almeno una volta nella vita!

Al posto delle patate ho usato la zucca, che rende l’impasto molto morbido e soffice. La zucca va precedentemente cotta in forno per facilitare la perdita d’acqua, che potrebbe compromettere la tenuta dell’impasto.

zucca, arance, zucchero, vaniglia, pumpkin, sugar, vanilla, frittelle dolci, fried balls, carnival, carnevale

Frittelle dolci di zucca

  • Porzioni: 4
  • Problema: medium
  • Stampa

Ingredienti

  • 500 gr di zucca
  • 250 gr di farina integrale
  • 150 gr di zucchero
  • 3 uova
  • buccia d’arancia
  • estratto di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale

Preparazione

  1. Per prima cosa tagliare la zucca a fette non troppo sottili, da disporre in una teglia ricoperta di carta da forno. Cuocere per 30 minuti con calore moderato, per far si che la zucca perda gran parte della sua acqua.
  2. Schiacciarla con una forchetta o frullarla, lasciandola raffreddare. A parte sbattere le uova con lo zucchero, un pizzico di sale, la buccia grattugiata di un’arancia e un cucchiaino di estratto di vaniglia. Può andar bene qualsiasi aroma, dal Varnelli al Liquore Strega.
  3. Unire la zucca e amalgamare il tutto con una frusta. Aggiungere la farina e la bustina di lievito, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. La consistenza non deve essere troppo liquida, ma consentire la presa con un cucchiaio per procedere con la frittura. Se dovesse essere necessario aggiungere altra farina. Lasciar riposare per 10 minuti.
  4. Friggere in abbondante olio versando l’impasto con un cucchiaio, la cottura è veloce bastano pochi minuti. Disporre le frittelle pronte su carta assorbente.
  5. Quando saranno intiepidite cospargere con zucchero a velo o farina di cocco. Sono molto soffici e buone anche fredde 😉

frittelle, dolci, zucca, carnevale, fritto, carnival, fried dough balls,


Pumpkin sweet fried dough balls

  • Porzioni: 4
  • Problema: medium
  • Stampa

Ingredients

  • 500 gr of pumpkin
  • 250 gr of wheat flour
  • 150 gr of sugar
  • 3 eggs
  • orange peel
  • vanilla extract
  • 1 teaspoon of baking powder
  • a pinch of salt

Preparation

  1. First, cut the pumpkin into slices and placed on a baking tray covered with baking paper. Cook for 30 minutes over moderate heat, to make sure that the pumpkin lose its water.
  2. Mash with a fork or blend it, leaving it to cool. Aside, beat the eggs with the sugar, a pinch of salt, orange zest and a teaspoon of vanilla extract. Also you can add some alcoholic flavour (here in Italy the most used is the anise flavoured dry liqueur).
  3. Combine the pumpkin and mix well with a whisk. Add the flour and baking powder until the mixture is smooth and homogeneous. The last consistency of the dough shouldn’t be too liquid. If you need add more flour. Let stand for 10 minutes.
  4. Fry, pouring the mixture with a spoon. Cooking is fast, it takes only a few minutes. Arrange the pancakes on paper towels when ready then sprinkle it with powdered sugar or coconut flour. They are very soft and good cold 😉

Related articles

Annunci

5 Comments

  1. Pingback: Migliaccio all’arancia | La Caccavella

  2. Verissimo… Senza fritto non è carnevale!
    Buone ste frittelle ma ora vado a guardare quelle di patate per vedere se son quelle che mi faceva mamma. Quando ero piccola a carnevale mamma faceva le frittelle con le patate e mi pare che le avesse imparate a Napoli quando mio papá era in trasferta lí (io non ero ancora nata) …negli anni, tra il diabete di mamma ed evitare i grassi 🙂 non le ha piú fatte e tra le sue ricette scritte questa delle frittelle non c’è. Magari le provo e son loro… Sai che felice che sarei… 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...