Crochet, Tools
Comments 8

Uncinetto: simboli, termini e punti base

[Crochet: symbols, stitches and terms] – Scroll for english version 

Praticare l’uncinetto è un po’ come andare in bicicletta, non si scorda mai. Ho ripreso a praticarlo e oggi voglio parlarvi di simboli, punti e termini utili.

L’ho imparato insieme al ricamo alla tenera età di 15 anni, frequentando l’oratorio delle Salesiane. Non ricordo bene come, ma si è insinuato tra la pallavolo e la ginnastica ritmica. Forse per il fascino che mi suscitava l’arzilla suor Maria, che con filo e uncino riusciva a fare meraviglie. Possiamo dunque dire con falsa modestia che potrei essere un’ottima moglie, se solo fossi nata negli anni ’50. So cucinare, ricamare e far di conto!

La mia idea di uncinetto era legata a centrini e presine. Poi sul meraviglioso mondo di Pinterest ho scoperto le nuove frontiere. Bastano un uncino e un gomitolo di lana colorata per ricordare tutti i punti, e fare cappelli per tutti, sciarpe, babbucce e coperte.

uncinetto, crochet, crochet hooks, wood hooks, lana, fiordilana, yarn, wool

Voglio inaugurare questa nuova sezione del mio blog con un post introduttivo su punti, terminologia e simboli. Nel mettere in ordine le basi ho voluto farlo anche in inglese, operazione molto utile se si vuole cercare ispirazione sul web. In seguito vi parlerò anche di riviste e siti, che ho trovato interessanti.

Spero che questi semplici schemi possano essere d’aiuto a chi vuole intraprendere questa piacevole attività tornata in auge. Ma anche per chi vuole ripassare i punti principali o iniziare ad esplorare siti stranieri.

uncinetto, crochet, crochet hooks, wood hooks, lana, yarn, wool, fiordilana

L’uncinetto può essere considerato un ottimo esercizio anti stress da praticare ovunque, dato il minimo ingombro. I punti principali sono davvero pochi e molto semplici da eseguire e poi basta avere uno schema a disposizione e il gioco è fatto. Vi confesso che data la mia scarsa pignoleria, ho spesso improvvisato! Vi assicuro che i lavori riescono perfettamente! 😀

Procediamo adesso con la terminologia necessaria per interpretare uno schema. Vi ricordo che è utile conoscere il tipo di filato e lo spessore, cosa non di poco conto se si vuole seguire il numero di punti e di giri necessari. Un filato più sottile o più spesso di quello indicato non vi permetterà di tenere il passo con lo schema. Nulla toglie che se avete già esperienza si possa adattare il filato aumentando o diminuendo i punti a seconda delle necessità, come io faccio molto spesso :p

crochet-stitches-uncinetto-punti1crochet-stitches-uncinetto-punti2 crochet-stitches-uncinetto-punti3 A scuola di uncinetto [Crochet school]


 

Se non vuoi perdere nessun post di uncinetto iscriviti alla NewsLetter, sarai sempre aggiornat* sui nuovi articoli.

A questa pagina puoi seguire tutti gli argomenti: Crochet.


* Practicing with the crochet hook is like riding a bike, you never forget. I learned that at the tender age of 15, attending the oratory of the Salesian. I do not remember how, but between volleyball and rhythmic gymnastics has crept into the crochet hook. 

My crochet idea was linked to doilies and potholders. Then the wonderful world of Pinterest brings me to new frontiers. With just a hook and a ball of colored wool I bring out all the points, and I started making hats, scarves, slippers and blankets for everyone

I want to unveil this new section of my blog with an introductory post on points, terminology and symbols. In order to put the basis for start, I wanted to do it also in English, operation very useful if you want to use the web to find patterns and models. Then I will speak also of journals and useful websites.
I hope this schematic will be useful to those who want to undertake this pleasant activity back in vogue. But even for those who want to go over the main points or want to start exploring foreign sites.

The hook can be considered a good exercise to practice anti-stress everywhere. There is only few and easy main points to do and then just take a scheme in hand and you’re done. Although I confess that given my lack of ability to be fussy, I often improvised! I assure you that the work can perfectly! : D

Here now the terminology necessary to interpret diagrams. I remind you that it is also useful to understand the type and thickness of the yarn, which is not trivial if you want to track the number of points and revolutions needed. A yarn thinner or thicker than indicated will not allow you to keep up with the scheme. Nothing remains that if you have experience you can fit the yarn by increasing or decreasing the points as needed, as I do very often : p


Advertisements

8 Comments

  1. Pingback: La Caccavella Handiworks: croci e speriamo delizie sullo shop online! | La Caccavella

  2. Pingback: Coperta all’uncinetto | La Caccavella

  3. Pingback: Uncinetto: riviste e siti utili | La Caccavella

    • Grazie mille! Complimenti a te per il sito e la qualità dei filati. Sono pronta per iniziare la nuova coperta!
      Buona giornata ❤

      Mi piace

  4. Ma che brava! Mia mamma era un mito ad uncinetto e maglia… Anche lei faceva di tutto… Peccato che siano due tra le poche attivitá manuali a cui non mi sono appassionata… Ero piú da pennelli e matite 😉 ….peró amo tutto ció che è fatto ad uncinetto e maglia… Cmq non è mai troppo tardi per imparare! Bel post… E w pinterest che allarghe gli orizzonti su tutto… Dalla cucina al fai da te al crochet 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...