Pane&Pizze, Pasta madre
Comments 4

In cucina con Girolomoni: pane integrale di quinoa e miglio con pasta madre a lievitazione naturale

[Girolomoni’s cookbook: quinoa and millet bread with sourdough] scroll for english version

Il pane non manca mai, ormai in questa casa non si compra più. Anche per la necessità pratica di dover utilizzare la pasta madre. Senza pizze e pane settimanali la mia pasta madre avrebbe invaso il frigorifero. Mi piace provare forme e sapori diversi, questa volta ho provato a fare una treccia. Ho aggiunto la quinoa e il miglio per insaporire l’impasto e anche per svuotare un po’ la dispensa prima delle vacanze.

La quinoa non è un cereale, anche se spesso viene scambiato per tale. Della stessa famiglia di spinaci e barbabietole, la quinoa è priva di glutine ed è ottima nella preparazione di zuppe, polpette e ripieni. Si utilizza anche sotto forma di farina, i chicchi vanno lavati in acqua corrente per eliminare le saponine, che le conferiscono un sapore amarognolo.

Il miglio, invece, è un cereale molto antico che andrebbe riscoperto. Considerato un cereale minore e a torto, solo mangime per uccelli, il miglio risulta molto digeribile. Ricco di sali minerali rispetto agli altri cereali, prezioso per unghie, capelli,  pelle e smalto dei denti. In questa ricetta ho utilizzato il miglio decorticato bio di Girolomini. Se volete scoprire le altre ricette date un’occhiata al Ricettario di Girolomoni.

pane, pane integrale, quinoa, miglio, millet, bread, pastamadre, sourdough

Ingredienti

  • 250 gr di Farina tipo “integrale” Girolomoni bio
  • 150 gr di Farina tipo “0” Girolomoni bio
  • 300 gr di acqua
  • 200 gr di pasta madre rinfrescata (oppure 25 gr di lievito di birra)
  • 100 gr di quinoa
  • 100 gr di Miglio decorticato Girolomoni bio
  • 10 gr di sale

pane, pane integrale, quinoa, miglio, millet, bread, pastamadre, sourdough

Preparazione

  1. Lavare i chicchi di quinoa e cuocerla per 20 minuti circa in acqua, si procede come per il cous cous. Cuocere il miglio, e lasciarlo raffreddare.
  2. Passare il tutto nel mixer per ottenere una morbida purea. In alternativa si possono lasciare i chicchi interi, o passarne solo metà, se si desidera una consistenza più rustica.
  3. Sciogliere la pasta madre nell’acqua. Aggiungere le farine, la quinoa, il miglio e il sale.
  4. Impastare, fare le pieghe, coprire e mettere al riparo. Lasciar lievitare per 8 ore circa ( se si utilizza il lievito di birra bastano un paio d’ore).
  5. Trascorso il tempo necessario, procedere con la lavorazione e le ulteriori pieghe. Formare la pagnotta, io ho provato con la treccia, metterla nell’apposita teglia.
  6. Coprire con uno strofinaccio e lasciarla lievitare per altre 3 ore, sempre al riparo nel forno.
  7. Quando l’impasto è raddoppiato porre un contenitore nel forno colmo d’acqua e preriscaldare. Infornare a 200° per 50 minuti.
  8. Al termine della cottura lasciar raffreddare su una griglia prima di tagliare.
  9. Se riposto in un sacchetto si conserva anche per una settimana.

(post sponsorizzato)


* The bread is never lacking, now don’t buy more. Without my weekly pizza and bread, sourdough would invade the refrigerator. I like to try different shapes and flavors, this time I tried to make a braid. I added the quinoa and millet to flavor the dough.

Quinoa is not a cereal. Is gluten-free and is excellent in the preparation of soups, meatballs and stuffed. It is also used in the form of flour, beans should be washed in running water to remove the saponins, for a bitter taste.

Millet, however, is a very ancient grain that should be rediscovered. Rich in minerals than other grains, precious nail, hair, skin and tooth enamel. In this recipe I used hulled millet bio Girolomoni. If you want to find more recipes check out the Girolomoni’s Cookbook.

Ingredients
  • 250 gr of flour type “integral” Girolomoni bio
  • 150 gr of flour type “0” Girolomoni bio
  • 300 ml of water
  • 200 gr of sourdough cooled (or 25 gr of fresh yeast)
  • 100 gr of quinoa
  • 100 gr of millet Girolomoni bio
  • 10 gr salt
Preparation
  1. Wash and cook quinoa in water for about 20 min, we do as for the cous cous. Cook the millet, and let it cool.
  2. Switch everything in a blender to get a smooth puree. Alternatively, you can leave the beans whole, or only half to elapse, if you want a more rustic texture.
  3. Dissolve the sourdough in the water. Add the flour, quinoa, millet and salt.
  4. Kneading, make the folds, cover and put away. Let rise for about 8 hours (if you are using the yeast takes a couple of hours).
  5. After this time, do with the processing and added folds. Forming the loaf, I tried with the braid, put it in the pan.
  6. Cover with a towel and leave to rise for another 3 hours, will keep it in the oven.
  7. When the dough is doubled to put a container filled with water in the oven and preheat. Bake at 200° C for 50 min.
  8. After cooking let cool on a rack before cutting.
  9. If placed in a bag is also preserved for a week.

Related articles

Annunci

4 Comments

  1. Davvero interessante questo utilizzo insolito del miglio e della quinoa cotti nel pane..devono donargli una consistenza molto particolare.. davvero interessante! 😉
    Anna

    Mi piace

  2. Buono, ricco e sano! ..finalmente ho della pasta madre… Regalata x caso, io non mi son tirata indietro….sto iniziando a sperimentare con soddisfazione… Segno ogni idea e tu qui ne hai di ottime! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...