Colazione, Dolci, Regionale
Comments 5

Amor polenta: rivisitazione di un classico in versione light e integrale

[Wholewheat corn flour plumcake] scroll for english version

Nei cambi di stagione anche la dispensa subisce stravolgimenti e pulizie. Nel sistemare la mia panca delle farine mi sono accorta di avere della farina di mais da consumare. La quantità minima non era sufficiente per la polenta, così ho cercato ricette dolci e mi sono imbattuta nell’amor polenta. Dolce tipico della tradizione lombarda, ha subito attirato la mia attenzione per il suo colore giallo intenso e il suo aspetto soffice.La ricetta originale prevede una consistente quantità di burro e zucchero, io ho provato a ridimensionarle e a sostituire la farina con quella integrale. Dopotutto è una rivisitazione.

Le mandorle utilizzate non sono pelate, io le preferisco con la buccia per una questione nutrizionale, ma anche per il gusto più intenso. Potrebbero essere sostituite anche con nocciole e noci. Ho aggiunto anche un pizzico di anice per il profumo, solitamente si utilizza il maraschino e la vanillina ma anche la strega non sarebbe male. La farina di mais dovrebbe essere quella macinata finissima, mi pare si chiamo fioretto, ma sapete bene che qui le cose grezze ci piacciono molto!

Per quanto riguarda la forma esiste uno stampo apposito per questo dolce tipico, ma va bene anche quello da plumcake. Io ho utilizzato una normale teglia per poi formare i dolcetti con uno stampo per biscotti. Le monoporzioni mi piacciono tanto.

Ah dimenticavo, poi la dispensa è stata pulita con acqua calda e aceto e cosparsa con foglie di alloro essiccate che tengono lontane formiche e farfalline. In alternativa anche un mix di oli essenziali può aiutare allo scopo. Quelli di menta piperita, citronella, eucalipto e tea tree possono andar bene. Le foglie di alloro le utilizzo anche direttamente nei sacchetti di farina, riso e cereali.

Polenta, Farina di mais, Corn flour, Plumcake, Sweets, Mandorle, Almonds

Ingredienti

  • 100 gr di farina di mais
  • 80 gr di farina integrale
  • 2 uova
  • 80 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di burro
  • 80 gr di mandorle
  • 1/2 bustina di lievito
  • estratto di vaniglia
  • buccia di limone
  • un bicchierino di anice
  • un pizzico di sale

Preparazione

  1. Macinare le mandorle non troppo finemente (se preferite sentirne la consistenza).
  2. Montare il burro con lo zucchero di canna, aggiungere, uno alla volta le uova, continuando a montare il composto con lo sbattitore.
  3. Mescolare le farine con il lievito in polvere, aggiungerle un po’ alla volta al composto, lavorando con delicatezza con un cucchiaio di legno.
  4. Unire le mandorle tritate e il resto degli ingredienti.
  5. Preriscaldare il forno a 180° C.
  6. Imburrare e infarinare lo stampo, oppure rivestirlo con la carta da forno.
  7. Versare l’impasto nello stampo e mettere nel forno già caldo.
  8. Cuocere, evitando di aprire lo sportello, per 50 minuti circa.
  9. A cottura ultimata sfornare, fare raffreddare e spolverare leggermente con zucchero a velo.

Polenta, Farina di mais, Corn flour, Plumcake, Sweets, Mandorle, Almonds


* Amor polenta is typical cake of Lombard tradition, he immediately caught my attention for its intense yellow color and its soft appearance. In practice it’s a cornmeal plumcake. Original recipe calls for a real amount of butter and sugar, I tried to resize and replace the flour with wholemeal. After all it’s a remake.

The almonds used are not peeled, I prefer them with the peel as a matter of nutrition, but also for the more intense flavor. They could also be replaced with hazelnuts and walnuts. I also added a pinch of anise to the scent, usually using the maraschino or rum. The cornmeal should be the very finely ground, but you know that here things we like very rough!

For the form there is a special mold for this typical sweet, but it’s good to loaf pan. I used a normal pan and then form the cakes with a biscuit cutter. The portions I like so much.

Oh I forgot, then the pantry was cleaned with hot water and vinegar and sprinkled with dried bay leaves that keep away ants and butterflies. Alternatively also a mix of essential oils can help the purpose. Those peppermint, citronella, eucalyptus and tea tree are fine. The leaves of the laurel use directly in the bags of flour, rice and cereals.

Ingredients

  • 100 gr of corn flour 
  • 80 gr of whole wheat flour 
  • 2 eggs 
  • 80 gr of brown sugar 
  • 80 gr of butter 
  • 80 gr of almonds 
  • 1/2 teaspoon of baking powder 
  • vanilla extract 
  • lemon peel 
  • a little glass of anise 
  • a pinch of salt

Preparation

  1.  Grind the almonds not too finely (if you prefer to feel its texture). 
  2. Cream the butter with the brown sugar, add eggs one at a time, continuing to mount the mixture with the whisk
  3. Mix the flour with the baking powder, add to the mixture, working gently with a wooden spoon.
  4. Combine the ground almonds and the rest of the ingredients. 
  5. Preheat the oven to 180° C. 
  6. Grease and flour pan, or cover it with baking paper
  7. Pour the mixture into the mold and put in the preheated oven
  8. Bake, without opening the door for about 50 minutes. 
  9. When cooked, bake, cool and sprinkle lightly with powdered sugar.

Related articles

Annunci

5 Comments

  1. Che bellino l’amor polenta in monoporzione! …io mi ero presa pure lo stampo ad hoc.. ma devo ancora provarlo! …e mi piace pure il tuo tocco integrale!:)

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...