Diary
Comments 2

Blogtour a Fonterutoli: tra vigne, tradizione e buona cucina

La memoria olfattiva è una capacità fantastica. Basta un secondo e il nostro cervello riapre cassetti  in cui erano nascosti ricordi e sensazioni ormai assopite. Tra gli odori classificati nel mio, quello a cui sono più affezionata è la campagna. L’odore della terra arsa dal sole, della fatica e delle stagioni. Tra tutto le piante di fichi, di pomodoro e le viti hanno un posto speciale.

Mi basta annusare per un attimo uno di questi profumi che la mia mente mi riporta al campo dei miei nonni. Ovviamente non sono ricordi nitidi, ero solo una bambina con sandali e vestitini a fiori. Ma la sensazione è precisa, confortante e consolatoria. Mi sento subito a casa. Con queste premesse non poteva che essere un’esperienza magica. Ho avuto l’occasione a fine luglio, grazie all’Aifb, di partecipare ad un blogtour nelle terre del Chianti. Sono stati due giorni intensi e molto interessanti. Insieme ad un folto gruppo di fooblogger, munite di macchine fotografiche, smartphone e taccuino, sono stata ospite delle Cantine Mazzei, presso il Castello di Fonterutoli, vicino Siena.

Un piccolo borgo di campagna, completamente ristrutturato e circondato da vigne e oliveti, dove abbiamo pernottato nelle meravigliose camere, tutte uniche e curate nei minimi dettagli. Ancora oggi, dopo secoli di tradizione la famiglia Mazzei (dal 1435), si occupa di vino e lo fa con assoluta eccellenza. Il tutto è iniziato e si è concluso a tavola all’Osteria di Fonetrutoli, com’era prevedibile, insieme alla bravissima Elena Policella che ci ha guidato tra le viti e i profumi del vino. La prima tappa è stata la residenza della famiglia Mazzei nel suggestivo borgo di Fonterutoli, il Marchese Francesco Mazzei in persona ci ha permesso di vedere il pian terreno, deliziandoci con aneddoti sull’antico archivio storico e sulle rivalità tra Firenze e Siena.

Il pomeriggio invece ci siamo concentrati sul cuore dell’attività di famiglia, con la visita alle vigne e alla cantina. Con Serena e Riccardo, appassionati e competenti, abbiamo curiosato tra le vigne, scoprendo tutto il faticoso lavoro che c’è dietro una semplice bottiglia di vino. Il clima, il terreno, i parassiti e le mani esperte possono influire sulla qualità, è tutto in equilibrio. Ci vuole esperienza, competenza, ma anche tanta passione. Dalla terra siamo passati alla meravigliosa cantina, progettata da Agnese Mazzei. Ad accoglierci il nuovo shop e l’abbraccio della struttura, cuore pulsante della vendemmia. Il progetto è caratterizzato da una grande piazza, munita di aperture nella pavimentazione in cui viene inserita l’uva matura che grazie alla gravità, arriva direttamente nella tinaia. Da qui il vino fiore, sempre per gravità, arriva in barricaia per l’affinamento. La Cantina è visitabile, previa prenotazione, il tour comprende anche la visita guidata e la degustazione.

Il giorno successivo è stato dedicato tutto alla cucina. Insieme al giovane chef Lorenzo Baldacci, abbiamo preparato il pranzo. Con le sue ricette, le direttive e l’organizzazione del lavoro siamo riusciti a preparare crostini di pan brioche con paté di fagiano, riso al salto con mousse di pecorino e un dolce fantastico con frolla all’olio e gelato alla lavanda. Spero di riuscire al più presto a replicare le ricette 😉

Nei due gironi di tour abbiamo assaggiato tante ricette buonissime dello chef. Tutte caratterizzate da ingredienti semplici, ma abbinati con maestria, mescolando sapori forti e delicati, con un attenzione particolare alle texture e ai colori. Il tutto accompagnato con fiumi di vino, ora non sto qui a descrivere sapore e retrogusto, non sono un’esperta, vi lascio tutti i link così potete curiosare. Tra la produzione delle cantine Mazzei, abbiamo degustato: Fonterutoli, Castello di Fonterutoli, Mix 36, Philip, Vermentino, DoppioZeta, Zisola.

  • Crostini di pan brioche con paté di fagiano e composta di arance amare.
  • Riso al salto allo zafferano con mousse di pecorino.
  • Gnocchi di patate con pesto di rucola e tartare di pomodori e pinoli, con polvere di olive nere essiccate.
  • Ravioli di patate su crema di piselli, con cipolle e croccante di prosciutto.
  • Faraona su crema di ceci, spinaci e riduzione al vino rosso.
  • Tartare di controfiletto su maionese di fagiolini e barbabietole marinate.
  • Tonno di coniglio con salsa di peperone, insalatina e caprino.
  • Macedonia di finocchio, sedano e mela verde con gelato all’olio d’oliva.
  • Mousse di cioccolato con crumble al pepe, panna cotta e pesche.
  • Frolla all’olio con composta di uva e mandorle, con gelato alla lavanda.

E’ stata una vera esperienza sul campo, mi ha colpito molto il senso di appartenenza ad un territorio così intriso di tradizione. La produzione agricola non è un’attività facile, soprattutto in un mondo globalizzato e abituato alla produzione intensiva. Vedere con i propri occhi che è possibile puntare sulla qualità e sulla competenza rincuora e fa ben sperare in un futuro migliore. L’azienda è pervasa dalla passione, che traspare dal rapporto quasi familiare tra le persone che vi lavorano. Giovani motivati e competenti che portano avanti un’attività così ancestrale, come quella di fare il vino.

L’occasione mi ha permesso di entrare in contatto con altri foodblogger, attività che a volte si cerca di omologare in un’unica categoria. Invece è lampante che ognuno di noi ha un approccio personale e interpreta il cibo, i prodotti e il territorio in modo unico.  Ho incontrato persone piene d’idee, fotografe d’eccezione, cuoche. Una comunità creativa e coraggiosa, che ogni giorno tra figli, lavoro e famiglia dedica del tempo a cucinare, impiattare, fotografare e assaggiare piatti semplici e prelibati e li condivide volentieri con il popolo del web. Il confronto è sempre fruttuoso e questi incontri sono occasioni d’oro per arricchirsi. Per questo motivo ho deciso di elencarvi anche i loro racconti di questa bella esperienza, così da poter avere un quadro completo. Pian piano completerò l’elenco. Grazie a tutti!

lacaccavella, blogtour, aifb, castellodifonterutoli, chianti, siena, cantinemazzei


Related articles

Annunci

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...