Diary
Lascia un commento

Weekendoit 2015, non chiamateli hobby!

Il Weekendoit si è concluso da un paio di settimane e già ne sento la mancanza, non vedo l’ora di scoprire le novità dell’anno prossimo. Ti avevo già raccontato della prima edizione dell’anno scorso, a cui avevo partecipato come spettatrice. Questa volta è toccato anche a me addirittura come insegnante. La manifestazione nasce e si sviluppa intorno alle tematiche dell’handmade, con approfondimenti che riguardano tecniche, lavorazioni e problematiche del mondo del nuovo artigianato. Il tutto condito da un forte spirito di condivisione.

Si perchè è la condivisione la vera forza del Weekendoit, è la condivisione che riesce a creare una rete di relazioni che rafforzano l’idea che l’artigianato è un mestiere. L’handmade non è solo un hobby o una moda passeggera è una filosofia di vita. La cura del dettaglio, la ricerca di materiali, la sperimentazione di nuove tecniche, l’applicazione di tradizioni antiche a progetti moderni. Tutto questo può e deve essere valorizzato. Da rivoluzione e riscoperta deve diventare prassi, le generazioni future devono avere la possibilità di poter scegliere anche un mestiere artigianale.

lacaccavella, weekwndoit2015, imparaafare, molevanvitelliana, ancona, dajeavanguardia, tapestrycrochet, workshop

L’evento, concentrato nei weekend di luglio, si svolge nella splendida cornice della Mole Vanvitelliana. L’allestimento semplice ed essenziale, mette in risalto la bellissima struttura della mole. Questo mi ha fatto anche riflettere su quanti edifici nel nostro paese sono abbandonati all’incuria e potrebbero essere valorizzati, semplicemente affidandoli a persone appassionate e motivate. Immagina laboratori artigianali in una vecchia fabbrica! Sarebbe strepitoso.

Il workshop di Tapestry Crochet è stata un’esperienza davvero unica, partecipare come insegnante è tutta un’altra storia. Sicuramente vendere la mie creazioni è gratificante, ma riuscire a trasmettere il lavoro che c’è dietro è una bella soddisfazione. Il gruppo era variegato e volenteroso ed è stato molto divertente affrontare insieme le problematiche della tecnica del Tapestry. Spero di essere riuscita nell’intento e di avere altre occasioni per replicare l’esperienza, perchè non mi ci sono trovata affatto male.

lacaccavella, weekwndoit2015, imparaafare, molevanvitelliana, ancona, dajeavanguardia, tapestrycrochet, workshop

Ringrazio le persone che sono intervenute e hanno scelto di seguire il workshop, Gaia, Delia e tutto lo staff per aver permesso una simile esperienza. Tra le partecipanti ho anche avuto l’occasione di conoscere dal vivo donne fantastiche che da tempo seguo online. La guru di C+B Francesca Marano, con cui ho affrontato la complessa questione del conteggio delle maglie, e le compagne di classe del BlogLab, Paola (We Make A Pair) e Sara (Nuvolosità Variabile).

L’intera manifestazione è stata pervasa dall’entusiasmo! Nell’aria c’era voglia di cambiamento per non rimanere immobili ad aspettare che le cose cambino per magia. Non è stato un semplice mercatino, ma un’occasione preziosa di confronto, un laboratorio aperto e in fermento, proprio come l’uva che sta per diventare un eccellente vino. Voglio condividere con te insegnanti ed espositori, così puoi curiosare tra le loro pagine e restare, come me, in fervida attesa del prossimo anno. Spero di non aver dimenticato nessuno.

Insegnanti

Show case party


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...