Autunno, Pasta fresca, Pasta&Cereali, Vegetariano
Comments 5

Gnocchi di farina di castagne ripieni di fontina con crema di zucca piccante

[Ricetta per l’Mtc n. 59]

La terza proposta per l’MTChallenge riguarda gli gnocchi ripieni. Dopo quelli semplici e quelli con il grano saraceno, ho provato ad usare la farina di castagne. Un mix di profumi e colori autunnali. La sfida proposta da Annarita del blog il Bosco di Alici è stata combattuta fino all’ultimo, ora siamo in fervida attesa del vincitore. Sarà dura scegliere, le proposte sono davvero meravigliose. Se vuoi curiosare c’è la pagina degli Sfidanti per dare un’occhiata.

lacaccavella, gnocchi, patate, farina, castagne, fontina, crema, piccante, zucca, mtc59

Per la scelta delle patate puoi curiosare nel post della ricetta con porri e anacardi. Ti spiego un po’ di cose sulla Patata Rossa di Colfiorito. In questa proposta ho coinvolto anche il peperoncino, coltivato dall’amato consorte, che ha una vera e propria passione. La varietà Carolina Reaper è frutto dell’ultima prova ed è davvero piccantissimo!

lacaccavella, gnocchi, patate, farina, castagne, fontina, crema, piccante, zucca, mtc59

Il peperoncino in questione si trova tra i 10 più piccanti al mondo, è un ibrido ottenuto dall’incrocio di un Habanero Rosso e un Naga Morich. Ha una forma tutta accartocciata e un colore rosso intenso. Il gusto è molto fruttato e dolce, con richiami di cannella e cioccolato. Ma non farti ingannare dalla dolcezza del profumo e fai attenzione al taglio, usa un coltello a parte, i guanti e una quantità molto piccola.

Gnocchi di castagne ripieni di fontina con crema di zucca piccante

  • Porzioni: 4
  • Problema: medium
  • Stampa

Ingredienti

_ per gli gnocchi

  • 600 g di patate rosse
  • 70 g di farina 0
  • 60 g di farina di castagne
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di semi di papavero
  • 140 g di Fontina Dop

_ per la crema di zucca

  • 150 g di zucca gialla
  • uno spicchio d’aglio
  • olio d’oliva
  • un cucchiaino di curcuma
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di peperoncino (Carolina Reaper)
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le patate, cuocerle al vapore per 30/40 minuti finché non diventano morbide.
  2. Nel frattempo pulire la zucca e tagliarla a pezzi medi.
  3. In un tegame scaldare l’olio d’oliva e far imbiondire l’aglio, aggiungere le spezie e il peperoncino, preferibilmente tagliato con i guanti.
  4. Aggiungere la zucca e farla insaporire, coprire con un coperchio e cuocere per 15 minuti circa.
  5. Versare la zucca cotta in un mixer e frullare.
  6. Pelare le patate ancora tiepide e ridurle in pure con lo schiacciapatate. Pesare la quantità necessaria e disporla sul piano di lavoro.
  7. Aggiungere il pizzico di sale, le farine setacciate e i semi di papavero. Lavorare il composto, aiutandosi con una spatola, fino ad ottenere una palla liscia e omogenea.
  8. Dividere l’impasto e formare dei piccoli pezzi. Riempire con un pezzetto i fontina e richiudere lo gnocco dandogli una forma a piacere.
  9. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e condirli con la crema di zucca, ripassandoli in padella con un po’ d’acqua di cottura. Servire caldi.

lacaccavella, gnocchi, patate, farina, castagne, fontina, crema, piccante, zucca, mtc59

lacaccavella, gnocchi, patate, farina, castagne, fontina, crema, piccante, zucca, mtc59

Fonti
Con questa ricetta partecipo alla sfida n.59 dell’MTChallenge

banner_sfidadelmese59-768x367

Annunci

5 Comments

  1. Bella bella bella bella la cream di zucca, anche con quel tocco di “Carolina” che e’ il dettaglio che fa la differenza. Avrei tolto i semi di papavero dagli gnocchi pero’… non li vedo bene neppure con la fontina.. lascali cosi, che son perfetti 🙂
    Bravissima!

    Liked by 1 persona

    • Si infatti ci avevo pensato anch’io. Risultano superflui sia nellestetica che nel gusto. Grazie per il commento 😉

      Mi piace

  2. Annarita Rossi says

    Questa è proprio bella Maria, un contrasto di colori da cromoterapia, fanno venire voglia di guardarli in modo ipnotico. Gli ingredienti sono ben studiati e quella punta ma proprio punta di Carolina reaper dà un tocco frizzante. Mi raccomando perchè saprai meglio di me che un pelino in più e i sapori si perdono e pure la lingua.

    Mi piace

    • Sisi lo so bene, l’ho imparato a mie spese 🙄 Ci sto sempre molto attenta e poi con la zucca è facile coprire 😊 Grazie per la splendida sfida!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...