Anno: 2017

lacaccavella, spaghetti, acciughe, pangrattato, ilclubdel27, mtc

I miei spaghetti con acciughe e pangrattato per il Club del 27

Sei di fretta? Non hai fatto la spesa? Nel frigo c’è il vuoto cosmico? Ecco la soluzione! Un primo buonissimo, facilissimo e con pochissimi ingredienti, presenti anche nei frigoriferi più desolati. P. la definirebbe pasta e frigo, una delle sue specialità. Il Club del 27 di questo mese ha tirato fuori dal cilindro le ricette legate al Tema del Mese della sfida n. 48, piatti semplici e buonissimi della nostra tradizione culinaria. Ci sono gli spaghetti alla Nerano, alla Puttanesca, alla Carrettiera, e tanti altri, Io ho optatto per questi buonissimi spaghetti con aggiughe e pangrattato, perchè davvero mi sono ritrovata nella situazione di cui sopra. E quindi eccoli qui, profumati e saporiti per improvvisare e sorprendere, buon appetito! Annunci

Vota:

lacaccavella, vermicelli, ragu, polipo, provolone, cannella, mtc67

Vermicelli al ragù di polpo con Provolone del Monaco e cannella

Dopo la lunga pausa estiva riaprono le danze. L’MTChallenge è tornato, e stavolta la vincitrice Cristina Galliti del blog Poveri ma Belli e Buoni, ci ha proposto la pasta col pesce. Una sfida meravigliosa piena di spunti e cose nuove da imparare, perchè come ben sa la mia famiglia, non vado proprio pazza per il pesce. Anche se per i primi spesso faccio eccezione.

Il primo piatto che mi è venuto in mente è lo spaghetto con le vongole, ultimamente l’ho preparato spesso e devo dire che il risultato è stato molto soddisfacente. Poi mi è tornato alla mente il ricordo degli spaghetti col polipo della mia mamma. Un sugo denso, scuro e profumato che avvolgeva gli spaghetti in un modo meraviglioso. Personalmente non li avevo mai preparati e allora mi sono detta, ecco l’occasione giusta.

Vota:

lacaccavella, brioshe, ricotta, confettura, mele, uvetta, pinoli, ilcapepe

Brioche con ricotta e confettura di mele, uvetta e pinoli

Una piccola tregua del caldo mi ha consentito di riaccendere il forno, per preparare queste brioche da colazione. Alcuni giorni fa abbiamo festeggiato le confetture nella Giornata Nazionale delle Confetture di Frutta, io ho partecipato con uno strudel salato accompagnato con una salsa al melone offerta da Il Capepe.

Oggi è toccato alla Confettura di Mele, Uvetta e Pinoli, con cui ho preparato queste brioche soffici e golose. L’impasto è un classico, ho trovato la ricetta su Breaking Bread di Uri Scheft, libro scoperto grazie alla meravigliosa redazione del sito Starbooks.

Vota:

lacaccavella, calendariodelciboitaliano, confetture, strudelsalato, salsamelonepeperoncino, ilcapepe

Strudel al finocchietto con prosciutto crudo, pecorino fresco e salsa al melone e peperoncino

I mesi estivi sono l’ideale per essiccare le erbe aromatiche e i pomodori, fare conserve per tutti i gusti e confetture profumate. Oggi si celebra la Giornata Nazionale delle Confetture di Frutta per il Calendario del Cibo Italiano. Invece di dedicarci alle preparazioni vere e proprie, abbiamo deciso di provare delle ricette che rendessero le confetture le vere protagoniste.

Grazie ad una piccola collaborazione abbiamo provato ad utilizzare le confetture de Il Capepe una piccola azienda artigianale che si trova nella splendida Isola dìElba. Per questa ricetta ho utilizzato una Salsa di Melone e Peperoncino, che ho pensato di abbinare al prosciutto crudo. Un classico rivisitato in stile finger food. Comodo e veloce da preparare prima, come aperitivo per una bellaseratad’estate in giardino. Puoi trovare tutte le ricette con le più svariate confetture alla pagina del Calendariodedicataalla giornata di oggi.

Vota:

lacaccavella, books, food, libriestate,

Books: 10 titoli sul cibo da portare in vacanza

Mi piace tanto leggere le liste di libri da portare in vacanza, scoprire titoli nuovi, avere la conferma di cose già conosciute, segnarmi in un taccuino i libri da comprare. É un piccolo rituale che mi segue fin dalle scuole superiori, quando i professori consigliavano libri che nessuno avrebbe letto. Io invece ero felicissima, per me l’estate e la lettura sono un binomio perfetto, sia al mare che in giardino. Dedicare del tempo ad allenare la mente, ad allargare gli orizzonti, ad immaginarsi in una foresta, in una città mai conosciuta ad assagiare piatti meravigliosi non ha prezzo.

Nel corso degli anni gli interessi si sono evoluti, sono cambiati, sono tornati vecchi amori insieme a scoperte strabilianti. Da quando il blog è entrato nella mia quotidianità l’ago della bussola si è spostato verso i testi che si occupano di cibo e dintorni. Ho iniziato con i libri di ricette e per questo seguo con fervente interesse le ragazze dello Starbooks. Ma con gli approfondimenti per il Calendario del Cibo Italiano e i lavori per l’Aifb si sono accese tante lampadine. Scrivere di cibo, raccontando anche la storia degli alimenti, la diffusione di una tradizione, la scoperta di un modo di dire regionale mi ha incuriosito molto, e ho iniziato a cercare il cibo anche in altri tipi di libri oltre alle ricette e ai romanzi.

Vota: