All posts filed under: Carne

lacaccavella, filetto, whisky, limone, caramellato, zenzero, miele, penicillincocktail, mtc69

Filetto al whisky con limoni caramellati, miele e zenzero (Penicillin cocktail)

[Ricetta per l’Mtc n. 69] Per commentare la ricetta di oggi basterebbe il titolo della nuova sfida targata MTChallenge, la Cucina Alcolica. “Ho detto tutto”, avrebbe esclamato Peppino! L’idea geniale a chi poteva venire, se non alla vulcanica Giulia del blog Alterkitchen. Sono passati due mesi ormai dalla proposta e per la mente ne sono passate di idee strampalate, dai dolci agli abbinamenti più strani. Poi ho deciso di focalizzare l’attenzione e semplificare il processo, sennò difficilmente sarei riuscita a venirne a capo… segue lunga dissertazione, la ricetta è più in basso 😉 Sono partita dalla ricerca dell’ingrediente principale, ossia la parte alcolica che componeva il cocktail e dopo vari tentativi di convincere l’altra metà a provare con rum o vodka, ho dovuto cedere alla sua di passione, perchè io e gli alcolici siamo solo conoscenti. La mia esperienza si limita a cocktail dolci e alla frutta, da femminucce. L’ingrediente in questione è il whisky. Ma mica whisky di poco conto, qui ci piacciono solo quelli scozzesi! Quindi ho scoperto che i cocktail con single …

Vota:

lacaccavella, pollofritto, mediterraneo, friedchicken, frittura, mtc63

Pollo fritto mediterraneo con maionese al pepe verde e salsa speziata allo yogurt

Con la cuffia, la cappa al massimo, le porte chiuse e le finestre spalancate sono riuscita a friggere in tempo anche stavolta per esserci in questa nuova sfida dell’amato MTChallenge. Il blog langue lo so bene, e l’unica cosa che mi tiene ancora a galla sono proprio le scadenze delle sfide che ogni mese mi mettono a dura prova.

Per il fritto non c’era un grosso timore in realtà, noi napoletani siamo in qualche modo temprati e abituati a cene di natale al profumo di baccalà, fritture di pesce e pizze fritte! Il metodo è collaudato, ci vuole il freddo. se riesci a congelarti i piedi perché tutto è spalancato allora il fritto sarà superlativo. Ammetto che però fino ad ora era tutto molto istintivo, non badavo certo a temperature e tipi di pentole.

Vota:

lacaccavella, tajine, agnello, uva, grape, lamb

Tajine di agnello all’uva

Adoro i piatti di carne con un tocco dolce e profumato. L’uva e le prugne si prestano benissimo, soprattutto con le carni bianche, come il maiale, o quelle molto aromatiche, come l’agnello. In realtà non lo prediligo, il consumo è limitato alle festività pasquali. Ma quando ho intravisto questa ricetta sfogliando Saveurs, ho capito che era il momento giusto per provarla data la stagionalità dell’uva.

Il termine tajine è in realtà associato al tipo di tegame in terracotta tipico della cucina nord africana. Ma è utilizzato anche per indicare pietanze di carne in umido. La ricetta prevede l’utilizzo di burro, essendo una rivista francese, ma io ho optato per il nostro caro olio d’oliva, riducendo anche la quantità di miele. Puoi utilizzare pezzi di agnello disossato più grandi, ma questo comporta tempi di cottura più lunghi. Ho preferito tagliare l’agnello in piccoli tranci, più pratici anche da servire.

Per mitigare il sapore aromatico dell’agnello ho precedentemente marinato la carne, per circa 30 minuti, con succo di limone, pepe e timo. Ma puoi benissimo evitarlo se non hai di queste problemi con il sapore particolare dell’agnello.

Vota:

pollo, chicken, prugne, spezie, spices, plums, cucina marocchina, tajine

Pollo speziato alle prugne

 [Spiced chicken with plums] Scroll for english version Tipico della tradizione marocchina, il pollo alle prugne è un piatto molto gustoso. Andrebbe preparato con il tajine, tipico piatto di terracotta con coperchio a cono che consente una cottura lenta e uniforme. Comunque viene benissimo anche in un normale tegame con il coperchio. Le preparazioni di questo tipo sono molto diffuse in Nord Africa, e solitamente si preparano anche con agnello e vitello, accompagnati da verdure e arricchiti con frutta secca e spezie. Sono inoltre caratterizzati da vari mix di spezie, tipici di ogni zona. In genere prevalgono il cumino e il coriandolo. Ho preparato per la prima volta questo piatto incuriosita da “Pollo alle prugne”, un film che vi consiglio caldamente. Non parla nello specifico di cucina, ma l’atmosfera è stata d’ispirazione.

Vota:

Straccetti di tacchino al curry [Curried turkey strips]

Straccetti di tacchino al curry

[Curried turkey strips] Scroll for english version Secondo veloce e molto gustoso. Si può preparare anche con il pollo. Ho improvvisato questa ricetta anche per provare il curry piccante di Madras acquistato da poco dal mio speziale di fiducia, e ispirandomi un po’ alla ricetta della genovese, una sugo di cipolle tipico della cucina partenopea.

Vota: