All posts filed under: In cucina con Girolomoni

lacaccavella, bretzel, pretzel, pastamadre, integrali, semisesamo, semipapavero, sourdough, wholemeal, poppyseeds, sesameseeds

In cucina con Girolomoni: bretzel integrali con pasta madre e semi di sesamo e papavero

Oggi proviamo a fare i bretzel, il ricettario di Girolomoni! I bretzel sono un tipo di pane molto diffuso in Germania e in Alto Adige. Se ne trovano di tutti i tipi, ricoperti con semi vari o con semplice sale grosso. Ultimamente li abbiamo trovati anche in una nota catena di supermercati, che li sforna per tutta la giornata. Ovviamente P. si è fiondato e stava per diventare un’abitudine, poi quando ci siamo fermati un attimo a leggere l’etichetta abbiamo smesso di comprarli.

Non sto qui ad elencarli, ma sono davvero troppi ingredienti per un semplice impasto del pane per cui basterebbero acqua, farina e lievito. Senza tralasciare il fatto che vengono comunque precotti e surgelati per essere pronti in pochi minuti. Nulla vieta di comprarli ogni tanto per togliersi lo sfizio, basta esserne consapevoli.

Vi assicuro comunque che sono semplicissimi da fare e se non avete la pasta madre, va benissimo anche il lievito di birra e qualsiasi altra farina. Ciò che rende dona a questo pane il colore e il sapore caratteristico dei bretzel è la doppia cottura e l’immersione in una soluzione di acqua e soda. Il procedimento con la soda caustica però, lo lasciamo a mani più esperte e alla produzione industriale. La soda può essere sostituita con il bicarbonato di sodio, l’effetto è praticamente uguale e il gusto è identico a quelli originali.

Vota:

Annunci
lacaccavella,pasta, fusilli, coriandolo, coriander, zucchine, zucchini, basilico, basil, menta, mint, pesto, crema, cream

In cucina con Girolomoni: fusilli con crema di zucchine al coriandolo

[Girolomoni’s cookbook: Pasta with zucchini pesto] scroll for english version Oggi una ricetta fresca e veloce per assaggiare i Fusilli trafilati al bronzo per la rubrica con Girolomoni. Questa pasta é prodotta utilizzando semola di grano duro Senatore Cappelli, coltivato, con metodo biologico. Il grano di questa varietà ha origini pugliesi e risale agli anni  ’30. Il suo nome deriva dal senatore abruzzese Raffaele Cappelli, promotore nei primi del novecento della riforma agraria che ha portato alla distinzione tra grani duri e teneri. Il grano duro Senatore Cappelli si può considerare un cereale antico, antenato del grano duro attuale, non contaminato da mutazioni genetiche come molti altri cereali oggi coltivati. Per la sua altezza e le sue radici molto sviluppate, soffoca da solo le erbacce risulta quindi molto adatto per l’agricoltura biologica.

Vota:

lacaccavella,pizza, impasto, lievitato, integrale, pizza, sourdough, wholewheat, dough

In cucina con Girolomoni: Pizza integrale con pasta madre

[Girolomoni’s cookbook: Whole wheat pizza with sourdough] scroll for english version Eccomi di ritorno con la pizza, per il ricettario di Girolomoni. Ho utilizzato la farina integrale come al solito, ma rispetto alla solita ricetta che utilizzo sempre, ho apportato delle piccole modifiche di miglioramento. Dopo varie sperimentazioni, per il momento ho abbandonato la lunga lievitazione in frigo per mancanza di tempo e soprattutto di programmazione. Ho affinato la lavorazione, nelle prime ore di lievitazione ripeto le pieghe ad intervalli di un’ora per almeno un paio di volte. Di solito la preparo al mattino e per la cena è pronta. Devo dire che ho raggiunto un’ottima qualità, la pizza viene soffice e lievitata, nonostante sia integrale! Lo so che sembra lunga e complicata, ma la ripetizione rende le varie operazioni quasi automatiche, e poi ne vale davvero la pena se il risultato è una pizza digeribile e preparata con materie prime di ottima qualità.

Vota:

lacaccavella,girolomoni, farfalle, pasta, asparagi, asparagus, fave

In cucina con Girolomoni: Farfalle con asparagi selvatici e fave

[Girolomoni’s cookbook: Pasta with asparagus and fava] scroll for english version Eccomi di ritorno con un piatto facile e veloce per il ricettario di Girolomoni. Tra le produzioni c’è anche la pasta prodotta con grani antichi e soprattutto di provenienza italiana. Ho voluto provare le farfalle condite con ingredienti semplici e di stagione, per un piatto fresco e primaverile. Sono stata in giro a raccogliere asparagi selvatici e tra le tante varianti ho provato anche l’abbinamento con le fave. Questa pasta speciale e prodotta con un antico grano di origine egiziana Graziella Ra®. Mi sono incuriosita e ho scoperto che questo grano oltre ad avere magnifiche proprietà nutrizionali, ha anche una storia lunga e avventurosa, che vi invito a leggere. La ricetta è molto facile da preparare. La pasta è molto buona e vi consiglio di cuocerla al dente e provarla anche solo con olio e parmigiano! Ingredienti (per 4 persone) 500 gr di farfalle trafilate al bronzo Girolomoni bio 200 gr di asparagi selvatici 200 gr di fave cipolla finocchietto selvatico pacorino basilico sale peperoncino Preparazione Portare …

Vota: