All posts filed under: Primavera

Garganelli con pesto di agretti e mandorle

Adoro gli agretti, mi piacciono anche semplicemente con olio e limone. Spesso preparo anche la frittata. Stavolta ho voluto provarli con la pasta, ma invece di lasciarli interi ci ho fatto un pesto veloce. Il sapore leggermente acidulo si sposa bene con capperi e alici. I garganelli all’uovo fanno il resto. Un primo veloce, che si prepara nel tempo di cottura della pasta, se hai gli agretti già cotti. Di solito quando faccio la spesa, pulisco e cuocio tutte le verdure al vapore, e le conservo in contenitori di vetro ermetici in frigo. In modo da averle pronte per le ricette settimanali. Con il menù deciso in anticipo è tutto più semplice.

Ho pensato spesso di postare ricette più veloci e di uso quotidiano, ma poi per un motivo o per un altro ho sempre rimandato. Poi delle amiche mi hanno fatto giustamente notare che le ricette di questo blog non sono facilmente replicabili, ci metto troppi ingredienti strani. Quindi è ora di rimediare! Sto iniziando anche a prendere confidenza con le Storie di Instagram, anche se difficilmente riuscirò a fare dei video dove ci metto la faccia e parlo. Con le foto però me la cavo, potrai trovarci anche i menù settimanali (quelli che uso in casa) e le fasi di preparazione delle ricette. Se ti va di seguirmi, ti aspetto di là 😉

Vota:

Annunci
lacaccavella, tortadiriso, tortadegliaddobbi, frolla, italianfoodcalendar, mtc

Torta di riso di Bologna in frolla

La Torta degli Addobbi, tipica della tradizione culinaria bolognese, è un dolce delle feste. Il suo nome non si riferisce né al Natale e né alla Pasqua come si potrebbe pensare. La festa degli Addobbi ha inizio alla fine del XVIII secolo a Bologna per il SS Sacramento; in pratica ogni 10 anni, a turno, le parrocchie della Diocesi Bolognesi, stendevano ornamenti di stoffa alle finestre delle case lungo il percorso della processione del Corpus Domini.

Vota:

lacaccavella, lasagna, asparagi, burrata, besciamella, zafferano, anacardi, calendar52, mtc

Lasagna di grano saraceno con asparagi, burrata, anacardi e besciamella allo zafferano

Da quando vivo nelle Marche ho iniziato ad associare la primavera agli asparagi, che siano selvatici o coltivati, ho scoperto sapori che prima non facevano parte delle mie abitudini alimentari. In attesa di quelli prodotti dall’orto, ci accontentiamo di quelli acquistati. Il tempo per raccogliere quelli selvatici scarseggia.

Gli asparagi hanno molte proprietà benefiche e si apprezzano in molte ricette. Oggi si festeggia la Giornata Nazionale dell’Asparago e non potevo certo esimermi dal festeggiarla. Se vuoi scoprire tante ricette e curiosità sull’argomento ti invito a visitare le pagine del Calendario Del Cibo Italiano.

Vota:

lacaccavella, farfalle, pesto, erbeselvatiche, nocciole, wildherbs, hazelnuts

Farfalle al pesto di erbe selvatiche e nocciole

Oggi inizia la Settimana della Cucina delle Erbe e dei Fiori, per il Calendario del Cibo Italiano promosso dall’Aifb. Per scoprirne di più su queste meraviglie di stagione c’è il bellissimo approfondimento di Cinzia Donadini.

Io adoro andar per erbe spontanee. Non sono ancora molto esperta ma cerco di imparare e approfondire. Un aiuto molto valido sono i manuali con le immagini e le caratteristiche specifiche di ogni pianta. Il mio preferito è un piccolo libro (Enciclopedia delle Erbe) di cui ti ho già parlato, nel post puoi trovare anche molte fonti scaricabili gratuitamente.

Vota:

lacaccavella, civattoni, paccheri, ripieni, fave, piselli, besciamella, pecorino

Ciavattoni ripieni di fave e piselli con besciamella al pecorino

Primo maggio di solito è sinonimo di gita fuori porta, anche se con questo tempaccio conviene stare in casa. Basta una bella coperta sul pavimento e il pic nic è servito. Nelle rare occasioni in cui si riesce ad organizzare la portata che non può mancare è certamente la pasta al forno. Comoda e veloce si può preparare la sera prima e gustare anche fredda.

Gli ingredienti in questo caso non potevano che essere freschi e primaverili. In occasione della Giornata Nazionale di Fave e Pecorino ho seguito la tradizione con qualche piccola variazione sul tema. Non avevo mai provato a preparare i paccheri in questo modo e devo dire che mi è piaciuto molto. Le porzioni sono facili da fare e il ripieno è distribuito uniformemente, caratteristiche fondamentali per un piatto da gustare seduti sull’erba.

Vota: