All posts filed under: Regionale

lacaccavella, rustico, leccese, pastasfoglia, ilclubdel27, mtc68

I miei rustici leccesi per il Club del 27

Questo mese è andata così, ho sfogliato come se non ci fosse un domani! E sono stata anche molto fortunata, perchè le sfoglie sono riuscite al primo colpo, merito delle ricette collaudate che solo il Club del 27 , firmato MTChallenge può tirar fuori.

Ti invito a fare il giro del mondo in 80 sfoglie rimmarrai a bocca aperta, e se per caso ti vien voglia di provare sarà sicuramente un successo! La pasta sfoglia non è certo una preparazione da fare tutti i giorni, ma una volta preso il via e capito bene tutti i passaggi e i trucchi, se ne può preparare una bella quantità e congelare in panetti da tirar fuori per preparare dolci o rustici.

Vota:

Annunci
lacaccavella, canestrelliGavi, vinobianco, c52canestrelli, italianfoodcalendar, mtc

Canestrelli al vino bianco di Gavi

Questo mese sono davvero di corsa, ho mille pensieri per la testa e tante cose da fare. Non vedo l’ora che arrivi giugno per riprendere un po’ di fiato. Un pensiero fisso va sempre al blog, a cui vorrei dedicare più tempo. A volte riesco ad incastrare qualche ricetta e in vari step, cucino, fotografo e scrivo.

Un progetto che mi sta molto a cuore e che mi costringe ogni volta a trovare il tempo necessario è il Calendario del Cibo Italiano, che in questi mesi sta prendendo vita con una marea di ricette pubblicate ogni giorno per raccontare al mondo la nostra meravigliosa cucina italiana.

In una pausa fortunata mi sono imbattuta nell’organizzazione per la Giornata Nazionale dei Canestrelli, e subito mi sono incuriosita chiedendomi: ma ci sono davvero tanti tipi di canestrelli? Ebbene si, ci sono davvero. Tanti luoghi conosciuti o meno conservano gelosamente la ricetta dei canestrelli e ce ne sono davvero per tutti i gusti.

Vota:

lacaccavella, tortadiriso, tortadegliaddobbi, frolla, italianfoodcalendar, mtc

Torta di riso di Bologna in frolla

La Torta degli Addobbi, tipica della tradizione culinaria bolognese, è un dolce delle feste. Il suo nome non si riferisce né al Natale e né alla Pasqua come si potrebbe pensare. La festa degli Addobbi ha inizio alla fine del XVIII secolo a Bologna per il SS Sacramento; in pratica ogni 10 anni, a turno, le parrocchie della Diocesi Bolognesi, stendevano ornamenti di stoffa alle finestre delle case lungo il percorso della processione del Corpus Domini.

Vota:

lacaccavella, sartu, bianco, coniglio, verdure, scapece, timo, maggiorana, peperna, mtc65

Sartù bianco con coniglio, verdure in scapece e “peperna”

Protagonista della tradizione partenopea, il sartù rappresenta il connubio perfetto tra la cucina francese e quella napoletana. Sontuoso ed elegante, e nello stesso tempo ricco e popolare. Non poteva scegliere sfida più accattivante, la meravigliosa Marina, vincitrice della sfida sulle terrine.

Preparazione ricca e complessa, come solo l’MTChallenge sa essere! Ammetto che lo consideravo semplice da preparare, anche perché non mi sono mai posta il problema della tenuta della forma e della cottura perfetta del riso. In casa è stato sempre preparato ad occhio e ammettiamolo ci è sempre andata bene. Il sartù è uno sformato di riso al sugo con ripieno di vario genere, il termine probabilmente deriva da sartout, che vuol dire soprammobile elegante, trionfo da tavola. Si narra che i cuochi francesi abbiano inventato questa preparazione per convincere i napoletani a mangiare riso. Il riso era già utilizzato, ma nella cultura popolare aveva un’accezione negativa, si preferivano di gran lunga i maccheroni.

Vota:

lacaccavella, pasta reale, in brodo, zuppa imperiale

Pasta reale in brodo

Finalmente riesco a scrivere! Solo ora sono riuscita a trovare un paio d’ore libere per poter di nuovo pubblicare tra queste pagine. E solo grazie alla neve che fiocca abbondante e che mi concede una pausa dal lavoro. Ci provo tutti i giorni a ritagliarmi un piccolo spazio e non sempre ci riesco.

In questi ultimi mesi sono successe tante cose, tutte belle, che hanno sconvolto la mia routine di nullafacenza. Ti avevo già accennato alla casa in ristrutturazione e al trasloco. Solo la vigilia di Natale ho potuto abbracciare la mia nuova cucina, che sto ancora organizzando al meglio. Purtroppo non riesco ancora ad usarla come vorrei per mancanza cronica di tempo; ho un nuovo lavoro e contemporaneamente sto seguendo uno stage di formazione. Quindi mi ritrovo senza nemmeno un giorno libero durante la settimana, che scorre via senza che nemmeno me ne accorga…

Vota: