All posts filed under: Secondi&PiattiUnici

lacaccavella, frittata, aglio, orsino

Frittata di aglio orsino e pecorino

L’aglio orsino è cresciuto per caso in giardino. La prima volta che è spuntato l’ho tagliato via con l’erba, pensando fosse un infestante. Poi per caso l’ho visto in frutteria e ho capito che era proprio lui!

Le foglie carnose e lucenti somigliano un po’ a quelle del mughetto, appartenenti alla stessa famiglia delle Liliacae. Di cui fanno parte appunto i mughetti, i tulipani, i giaginti, il porro, la cipolla e l’erba cipollina. Perenni e bulbose.

L’origine del nome deriva probabilmente dal fatto che fosse considerata di scarsa qualità, degna appunto degli orsi, che si pensa ne vadano ghiotti al risveglio dal letargo …

Vota:

Annunci
lacaccavella, cocotte, carciofi, patate, riicotta

Carciofi e patate in cocotte

Carciofi e patate per me è un piatto legato all’infanzia. La mia mamma li cucina in modo semplice e nello stesso tempo sublime. In pentola, tutto insieme, si crea una cremina deliziosa e si sprigiona un profumo paradisiaco. Sarà perchè adoro i carciofi in tutte le salse, ma con le patate sanno dare il meglio.

Al ricordo è legato anche un rito. Io sono molto metodica quando mangio, soprattutto i secondi. Il contorno lo suddivido equamente per ogni boccone; e ancora oggi non mi capacito di come sia possibile mangiare prima una cosa e poi l’altra. Ti assicuro che ne conosco già due che fanno così, mio padre e il consorte …

Vota:

lacaccavella, omelette, agretti, patate, yogurt

Omelette alle erbe con agretti, patate e yogurt

La timidezza ha sempre accompagnato la mia vita e penso che sia ormai evidente a chi mi segue da un po’. Difficilmente parlo di cose troppo personali qui sul blog o suoi social. L’hanno scorso mi sono sposata e l’ho scritto così di passaggio tra un ingrediente e l’altro.

Avrei potuto raccontare tutto nei minimi dettagli, condividere i preparativi, fare tutorial su come preparare un sacchetto di benvenuto, regalare stampabili già pronti. Ma non ci sono riuscita, un po’ per mancanza di tempo, ma soprattutto perchè l’ho vissuta come un momento intimo e personale da condividere con la famiglia e gli amici. Prometto che prima o poi te lo mostro il mio bellissimo sacchetto rigorosamente handmade.

Non credo sia una questione di pubblico, io anche nella vita reale sono così. Un misto di timore di non essere accettata e di riservatezza, imparata da mai mamma. Un confine che riesco ad oltrepassare solo con persone che conosco da un po’. Un carattere come tanti altri che ho imparato con il tempo ad accettare e a gestire.

Il cibo in tutto questo è stato sempre un alleato prezioso. Cucinare mi ha aiutato a sciogliere il ghiaccio, preparare una torta o dei biscotti per una festa, invitare amici a cena. Colleghi di università ricordano ancora i miei peperoni imbottiti! Ero lì in mezzo a persone conosciute da poco, ma mi sentivo sicura e protetta. Resta ancora adesso un modo per esprimermi e per comunicare con il mondo …

Vota:

lacaccavella, tacchino, marinato, riso, verdure

Tacchino marinato con riso alle verdure

In questi giorni sto sperimentando con le foto e le luci, soprattutto perchè sono in cerca di una posizione definitiva, per evitare ogni volta di dover montare un set fotografico. Quindi mi scuso se le foto di questi giorni non sono ancora perfette, ci sto lavorando.

Intanto condivido una ricetta che mi è piaciuta motlissimo. Cercavo un modo per cucinare il tacchino, evitando le solite ricette. Me la sono cavata con quello che c’era in frigo. Il riso integrale non manca mai e nemmeno i piselli nel freezer, anche se fra poco dovrebbero essere pronti quelli dell’orto. Se ti va di seguire le avventure in giardino, puoi seguirle sulle Storie di Instagram.

Vota:

lacaccavella, tortilla, incarrozza, salsayogurt, peperoniinpaella, mtc72

Tortilla in carrozza con peperoni in paella

Dopo la ricetta classica, ecco la versione rivisitata. Ho cercato la soluzione dentro di me, come suggerito da Alessandra, senza andare troppo lontano. E ovviamente dentro di me si parla napoletano, quindi alla carrozza il passo è breve! Gli ingredienti che dovevano esserci erano le uova e le patate, ho aggiunto la scamorza.

La mozzarella in carrozza, a cui mi sono ispirata, è una ricetta tipica campana, che si prepara con pane raffermo e mozzarella. Si forma un panino con due fette di pane, con al centro la mozzarella, si impana e si frigge … naturalmente.

Vota: