All posts tagged: Formaggio

lacaccavella, macarons, dolci, salati, pere, castagne, mtc62

Macarons dolci e salati con variazioni su pere e castagne

Quando ho letto il tema della sfida ho avuto un brivido e subito ho immaginato il delirio in cucina e io alle prese con termometro e sac à poche. I macarons personalmente non mi piacciono, come del resto tutte le meringhe (che non ho mai fatto). Ma mi sono detta che un’occasione del genere non mi sarebbe ricapitata e allora ho iniziato a studiare il bellissimo post di Ilaria, che spiega alla perfezione tutta la procedura e i trucchi per i macarons perfetti. Per questo lascio a lei la descrizione dettagliata, nel mio post troverai solo un riassunto, mi pareva superfluo ricopiare tutta la spiegazione, anche perché non avrei saputo dirlo con parole migliori delle sue. Ne approfitto quindi per ringraziarla e per ringraziare tutta la redazione per tutte le cose che ho imparato in questa sfida bellissima!

Vota:

Annunci
lacaccavella,raclette, formaggio, cheese, recipe, ingredients, ricetta, fontina, puzzone, reblochon, prosciutto, salumi

Raclette: formaggio e fantasia per una cena tra amici

L’attività culinaria per il blog è quasi ferma, anche se quella quotidiana non si ferma mai. Chi cucina e provvede quotidianamente alla preparazione dei pasti sa benissimo che non esistono ferie, tranne per pochi fortunati.

Oggi ho deciso di fare una piccola eccezione ripubblicando un vecchio articolo per la Giornata Nazionale della Fonduta e della Raclette. Il Calendario del Cibo Italiano, promosso dall’Aifb va avanti senza soste e oggi la bravissima Vittoria Traversa ci fa scoprire tutto su queste tradizioni meravigliose per gustare le tantissime varietà di formaggio.

Vota:

lacaccavella, girolomni,pizza, formaggio, cheese, bread, easter, pasqua, crescia

Pizza di formaggio marchigiana semintegrale con pasta madre

Oggi è la Giornata Nazionale della Crescia o Pizza di Pacqua, per il Calendario del Cibo Italiano, promosso dall’Aifb. Per il racconto dettagliato e le curiosità su questa tradizione del periodo pasquale ti invito a leggere il magnifico articolo di Donatella Bartolomei sull’argomento.

La pizza di formaggio (o anche torta di Pasqua) è tipica del centro Italia, sopratutto di Marche e Umbria. Consiste in una specie di panettone, preparato con uova e formaggio, per accompagnare i salumi nella tradizionale colazione di Pasqua.

Le ricette in rete sono tante, ma siccome era la prima volta per me mi sono affidata ad una ricetta di famiglia, per essere sicura del collaudo. Ovviamente ho azzardato le mie modifiche pur mantenendone la struttura portante. Ho inserito la farina integrale e il lievito madre, la ricetta originale prevedeva il lievito di birra. Ti segnalo inoltre la particolarità, che mi è piaciuta molto, di aggiungere un pizzico di cannella per ogni uovo inserito.

Vota:

lacaccavella, tortano, imbottito, napoletano, panipasquali

Tortano napoletano

Oggi si celebra la Giornata Nazionale del Tortano, per il Calendario del cibo Italiano, promosso dall’Aifb. Questa volta sono io l’ambasciatrice ufficiale e ho redatto un articolo per il sito dell’Aifb. L’articolo è corredato di notizie storiche e curiosità su questo pane tradizionale della Campania e ti invito a leggerlo, anche per curiosare tra le fonti.

Tra le pagine del blog c’è anche una versione integrale e con la pasta madre. Qui riporto solo la ricetta, tratta dal testo di J. C. Francesconi, La Cucina napoletana, entrato di diritto tra i miei testi di riferimento per la tradizione partenopea. Il tortano tradizionale si prepara con lo strutto, ma puoi sostituirlo con olio d’oliva per rendere la preparazione più digeribile, ammesso che si possa rendere digeribile questo pane imbottito! 🙂

Vota:

lacaccavella, struffoli, salati, caprino, mielecastagno, pinoli, mtc53

Struffoli salati ripieni di caprino stagionato con miele di castagno e pinoli

Il protagonista della sfida di questo mese è il miele, proposto dai vincitori del mese precedente Eleonora e Michael del blog Burro e Miele. Quando ho letto la proposta, dopo un attimo di sconforto, la mia mente ha subito focalizzato su due ricette molto care, che mi riportano immediatamente a ricordi di famiglia. La prima riguarda gli struffoli e la seconda un dolce tipico che ho modificato per la seconda proposta.

Poi ho iniziato a temere che fossero troppo banali e le ho messe da parte, cercando strani abbinamenti, ingredienti introvabili e ricette complicate. Ho letto tanto e approfondito, ma qualcosa mi diceva sottovoce che la ricetta l’avevo già trovata. Ho fatto un paio di prove e finalmente ho deciso. Per questo arrivo per un pelo prima della scadenza.

Gli struffoli fanno parte della tradizione natalizia di famiglia, il sentore del fritto e la fragranza del miele fanno subito casa, per me che sono emigrante. Raramente mi capita di prepararli fuori stagione, ma per questa variante ho fatto un’eccezione. L’idea di provarli salati era un po’ che mi frullava per la testa e quale occasione migliore per cimentarsi.

Vota: