All posts tagged: Polenta

lacaccavella, minestramaritata, mtc53, zuppa, verdure, brododicarne

Minestra maritata a modo mio con scagnuozzi di polenta al forno

Finalmente riprendono a pieno ritmo le attività in cucina. Da questo mese faccio parte anch’io della sfida più cool dell’etere e spero di esserne all’altezza. Sto parlando dell’MTChallenge, si tratta di una sfida culinaria nata nel 2010 e diventata oggi il gioco più famoso della rete.

Ogni mese si susseguono sfide culinarie di alto livello, ricche di approfondimenti e spunti interessanti. Occasioni uniche per imparare, confrontarsi e migliorare. Ogni mese viene proclamato un vincitore, che decide la sfida per il mese successivo … Inutile dire che l’ansia ha subito preso il sopravvento, ma poi ho deciso di seguire l’istinto che mi ha condotta dritta dritta tra le braccia di questa minestra meravigliosa che io adoro. Fa parte dei ricordi della mia infanzia … ancora oggi rivedo con affetto la gallina imbottita a testa in giù nella cucina di mia nonna, infilata a forza in un pentolone da cui spuntavano ostinate le zampe!

Si tratta della Minestra Maritata, tipica della cucina partenopea. Il nome curioso si ispira al matrimonio tra carne e verdure, si tratta infatti di un brodo di carne in cui vengono insaporite le verdure. Ci vuole tempo e pazienza per prepararla a regola d’arte, forse anche per questo è caduta un po’ in disuso. In casa mia si prepara ancora e ormai ha raggiunto una versione più leggera rispetto a quella tradizionale. Per me si tratta di Confort Food all’ennesima potenza!

Vota:

Annunci
lacaccavella,Polenta, Farina di mais, Corn flour, Plumcake, Sweets, Mandorle, Almonds

Amor polenta: rivisitazione di un classico in versione light e integrale

La ricetta originale prevede una consistente quantità di burro e zucchero, io ho provato a ridimensionarle e a sostituire la farina con quella integrale. Dopotutto è una rivisitazione.

Le mandorle utilizzate non sono pelate, io le preferisco con la buccia per una questione nutrizionale, ma anche per il gusto più intenso. Potrebbero essere sostituite anche con nocciole e noci. Ho aggiunto anche un pizzico di anice per il profumo, solitamente si utilizza il maraschino e la vanillina ma anche la strega non sarebbe male. La farina di mais dovrebbe essere quella macinata finissima, mi pare si chiamo fioretto, ma sapete bene che qui le cose grezze ci piacciono molto!

Vota:

lacaccavella,polenta, codfish, baccalà, codfish, fish, corn flour, porrige

Polenta e baccalà

[Cod fish and polenta] scroll for english version Questa settimana avevo voglia di polenta e ho provato a prepararla con il baccalà. Per la prima volta ho usato il paiolo con il braccio meccanico e devo dire che è un vero sollievo. Se preparate la polenta, quella vera, ci vogliono almeno 40 minuti di olio di gomito. Ma con il braccio meccanico è tutta un’altra storia! La preparazione del baccalà è molto semplice e leggera, ho evitato troppo unto e ricette particolari con mantecature varie (anche se voglio provare la versione di Astrid prima o poi). E’ semplicemente ripassato in padella e insaporito con olive e capperi, devo dire che l’abbinamento con la polenta è stato molto convincente, anche se P. avrebbe preferito l’unto! Le quantità sono abbondanti, la polenta l’abbiamo mangiata anche al forno e il baccalà anche con la pasta!

Vota: